Amanti del risparmio attenzione, perché gli hotel potrebbero non offrire più le loro bottigliette di shampoo omaggio.

Non prendiamoci in giro, l’abbiamo fatto tutti. Siamo tutti andati via da almeno un albergo con una borsa piena di piccole saponette, cuffie per la doccia, shampoo e bagnoschiuma che poi sono andati irrimediabilmente persi in qualche cassetto del bagno dei nostri genitori. È quasi una questione di principio, come se fosse necessario per potersi davvero godere una vacanza.

Eppure, potrebbe essere davvero la fine per tutti gli amanti delle piccole boccette di shampoo portatile che di solito gli hotel danno in omaggio ai loro ospiti.

Già diverse compagnie di alberghi hanno cominciato a sostituite le piccole bottigliette di shampoo con bottiglie più grandi attaccate al muro che distribuiranno shampoo, balsamo e lozione per il copro attraverso un pulsante. In questo modo, sostengono gli albergatori, introducendo delle bottiglie multiuso, gli hotel sprecano meno plastica e diventano meno dannosi per l’ambiente, prevengono gli ospiti dal dover chiamare la reception per avere ulteriori bottigliette di shampoo monouso, e prevengono anche che piccole parti (come i tappi delle bottigliette) possano andare ad ostruire lo scarico della doccia o il lavandino.

Ma gli ospiti dell’hotel non sono troppo felici di questo cambiamento.

Alcuni pensano che la trovata sia molto dozzinale, e decisamente inadatta per alcuni tipi di hotel.

La verità è che questa nuova trovata serve principalmente a tagliare alcuni dei costi, facendo risparmiare ad ogni albergo almeno 2000£ in bottigliette ogni anno.

Solo quest’anno almeno 450 hotel in giro per il mondo sostituiranno le bottigliette monouso con delle bottiglie più grandi multiuso attaccate al muro ed attivate da un pulsante. Secondo il nostro modesto parere, il cambiamento non dovrebbe stravolgere la vita degli ospiti (sebbene ci mancherà collezionare un numero spropositato di bottigliette senza un preciso motivo), e potrebbe davvero fare la differenza da un punto di vista ambientale.

Alcuni hotel più di lusso danno la possibilità ai loro ospiti di portare a casa delle versioni in miniatura dei prodotti da bagno. Ma, la maggior parte delle volte, quando una bottiglietta non viene utilizzata essa poi finisce nella spazzatura, causano un grande spreco di prodotto e produzione di spazzatura non necessaria. Alcuni programmi come “Clean the World” hanno deciso di risolvere il problema raccogliendo le bottigliette avanzate dalle forniture degli alberghi e distribuendole alle persone che ne hanno bisogno, arrivando a distribuire fino a 40 milioni di saponette in meno di dieci anni.

In ogni caso sappiamo tutti che è possibile godersi un viaggio anche senza portar via con sé i prodotti da bagno, ed è proprio quello che faremo. I cassetti del bagno dei nostri genitori ce ne saranno grati.

Destinazioni perfette di cui prendere nota per le vostre vacanze estive 2018 (Parte 3)

Vieques, perla del Porto Rico

A poca distanza dalla meta più turistica di San Juan, questo piccolo angolo di paradiso del Porto Rico ha meno visitatori ed è davvero il posto perfetto per qualsiasi tipo di persona. Non solo è un posto dalla bellezza incredibile, ma ha anche una storia interessantissima alle spalle. Basti pensare che solo poche decine di anni fa questo stesso luogo veniva bombardato dagli Stati Uniti (ed è anche possibile visitare alcuni bunker abbandonati!).

Affittate un’auto e godetevi le spiagge bianche e immacolate. Se invece siete alla ricerca di un po’ di avventura, una delle attività principali del luogo è lo snorkeling o il kayak nella famosissima baia bioluminescente. Anche il cibo è decisamente nella lista delle cose da sperimentare una volta in Porto Rico. Godetevi la frutta di mare fresca e le migliori costolette del mondo.

 

San Miguel de Allende, ancora una volta in Messico

Torniamo in Messico, ma sta volta tra le montagne del nord-ovest di città del Messico, un posto che era un tempo una miniera d’argento ed è stato poi trasformato in colonia d’arte a metà secolo conosciuto per le temperature primaverili che durano tutto l’anno e per le incantevoli strade. Immaginate dei buganville rosa, palazzi dipinti di colori brillanti e porte di legno decorate. Siate creativi e dedicatevi ad una lezione di cucina o di danza, o semplicemente visitate il Tianguis, il mercato del martedì, dopo potrete vedere gli abitanti del luogo, mangiare e lasciarvi cullare dall’atmosfera del posto.

Bogotá, Colombia

Passeggiate tra le ampie carreras e le strade di ciottoli del centro storico del distretto La Candelaria, dove troverete file di case coloniali color pastello, coffee shops e luoghi in cui assaporare la vibrante scena artistica della Colombia. Nonostante il museo più Famoso sia il Botero, anche il Museo dell’Oro è uno dei luoghi da visitare necessariamente quando si mette piede a Bogotà.

Di note, camminate verso la Zona Rosa, dove potrete trovare ristorante tipici e negozi di marca che ci faranno sentire a casa. Se invece vi sentite coraggiosi (e pronti a fare festa), provate la chicha.

 

Little Compton, Rhode Island

L’estate è la perfetta stagione per visitare questa località dell’Atlantico, dove troverete meravigliosi villaggi sulla spiaggia e posti in cui rilassare la mente durante I mesi estivi.

Una breve corsa di treno da Providence vi lascerà nei New Hamptons, soprannome di Little Compton che forse avrete sentito nominare in serie come Gossip Girl, ed in cui potrete trovare solitari pontili dove poter meditare, spiagge dalla sabbia bianca e dune. Godetevi la vista dell’oceano e comprate I gioielli fatti a mano ed I tessuti nei negozi locali, oppure godetevi un tour di uno dei vigneti. Se avete con voi la vostra auto, allora potete visitare Newport, non molto lontana da Little Compton.

Speriamo che questa guida vi sia stata utile, il nostro ultimo consiglio è quello di godervi a pieno l’estate dovunque voi siate!